La Processione della Pietà

 

Sono le 19,00 del Venerdì Santo, il dolore della Madre Addolorata è vivo più che mai dopo la morte del suo unico Figlio, ed è qui, dalla Chiesa dell'Immacolata che inizia la processione della Pietà, preceduta dal rullo cupo di un tamburo, la Madonna che gli hanno fatto ritrovare il suo Figlio tra le su braccia viene portata a spalle dai confratelli della Congrega dell’Immacolata con in testa le corone di spine, accompagnata da varie torce attraversa tutte le vie principali della Città per raggiungere il Calvario di Viale Italia per una breve meditazione, per poi proseguire e concludersi nella chiesa dell'Immacolata dove il coro parrocchiale esegue la “Settima Parola" scritta da Michele Valensise.