Le Statue dei Misteri

 

I gruppi dei Misteri sono raffigurazioni realizzate in cartapesta, eccetto la statua del Cristo del secondo mistero raffigurato alla Colonna che è una scultura lignea; rappresentano la Passione e Morte di Cristo e deposti sulla “Varetta” (base di legno).

I gruppi furono realizzati tra il 1838 ed il 1850 dal Sacerdote Don Luigi Prenestino; esse sono state attribiuite al Prenestino in quanto durante il restauro eseguito dell’artista polistenese Prof. Angelo Formica negli anni '70,  è stato ritrovato all'interno di una statua un documento notarile per la realizzazione della cartapesta rinconducibile all'artista. 

 

Il PRIMO MISTERO "Gesù nell'Orto" raffigura il Cristo nell’Orto degli Ulivi, nel momento in cui un Angelo gli offre il calice della Passione.

 

Il SECONDO MISTERO "Gesù Flagellato" raffigura il Cristo legato alla colonna (unica statua lignea presente nei gruppi e realizzata dai Morani) che viene flagellato dai Giudei.

 

Il TERZO MISTERO " Gesù Deriso" raffigura l’Ecce Homo, percosso e deriso dai soldati romani.

 

Il QUARTO MISTERO " La Veronica" raffigura una delle cadute di Gesù sotto la Croce, con a fianco la Veronica che asciuga il volto del Cristo e che rimarrà impresso su un telo.

 

Il QUINTO MISTERO "La Crocifissione" rappresenta la Crocifissione, con ai suoi piedi vi sono la Madonna, Maria di Magdala e l’apostolo Giovanni.

 

Il SESTO MISTERO " Cristo Morto" è il Cristo deposto dalla croce ed adagiato in una teca di cristallo addobbata da tulle e da drappi di raso rosso.

 

Il SETTIMO MISTERO "Maria Addolorata"  è la Madonna con il petto trafitto da un pugnale, presenta il volto e le mani lignei realizzati dai Morani, mentre il corpo è formato da un telaio in legno ricoperto da un vestito color rosso e da un mantello nero ricamati con fili d’oro.